Riparte la rassegna gastronomica “A cena con il pescatore”, il mare si sostiene anche a tavola

Una delle ultime riunioni del progetto curato dal Gal Alto Salento, nella sede del centro visite di Torre Guaceto

 

Mercoledì, 12 febbraio, presso il ristorante “Schiuma, birreria di mare” a Brindisi prende avvio il secondo ciclo di appuntamenti gastronomici “A cena con il pescatore”, promosso dal GAL Alto Salento 2020 con il Progetto il “Mare che vorrei”.
Una cena a base di pescato fresco messo a disposizione da pescatori che praticano piccola pesca costiera lungo il litorale dell’Alto Salento. Il “menù” delle serate prenderà vita dal confronto tra chefs, pescatori, nutrizionisti e biologi marini coinvolti dal progetto.
I veri protagonisti della serata sono i pescatori con i loro racconti appassionati legati al mare, ai metodi di pesca sostenibile e alla stagionalità delle specie ittiche.