A Mesagne, la magia del primo Mulinum pugliese, si è realizzata sotto la stella dell’azienda agricola biologica “Masseria Baroni Nuovi”. E’ il terzo in tutta Italia, il secondo in Toscana.

Mulinum è sbarcato solo pochi mesi fa in Puglia, precisamente a Mesagne, dove la proprietà di Masseria Baroni Nuovi ha dato la disponibilità dei propri terreni agricoli a un ambizioso progetto di recupero dei grani antichi, ed è già pronto a presentarsi con un evento di degustazione dei suoi frutti.

Questo weekend si festeggia, tutti insieme, la nuova produzione di olio extravergine di oliva della Masseria accompagnato del Pane Brunetto prodotto dalla filiera calabrese dove è nata l’idea. Una buona occasione per conoscere questa rivoluzionaria idea.

Vieni a viaggiare in Puglia vi accompagnerà nel percorso tracciato da Mulinum, dalla Calabria fino al Salento, nei cento ettari di seminativo, uliveto e vigneto biologico della azienda agricola mesagnese che hanno accolto il progetto nazionale di un giovane imprenditore di Catanzaro, Stefano Caccavari del Mulino di San Floro.

Il progetto è nato nel 2016, dal basso. Una raccolta di fondi su facebook con un messaggio (e d’amore oserei dire perché era il 14 febbraio) che in poco tempo ha raggiunto 500 mila euro permettendo a Mulinum di nascere senza chiedere alcun finanziamento pubblico.

La mente di tutto questo è Stefano, 30enne, che due anni fa ha lanciato il cuore oltre l’ostacolo e, con una laurea in Economia aziendale, ha creato gli orti di famiglia a San Floro, proprio lì dove doveva nascere la discarica di Battaglino. Ma da questo apparente destino segnato è nata bellezza, perché, si sa dai diamanti non nasce niente, e invece qui, in un momento di crisi, s’è fatta strada un’idea. Poi la raccolta fondi social per creare il primo mulino di tutti i contadini d’Italia e, con mezzo milione di euro all’attivo e la carica di 101 soci che hanno sostenuto Stefano, l’avvio del progetto con la posa della prima pietra a San Floro nel 2016, in diretta sulla Rai.

Questo crowdfunding da record è arrivato fino a Mesagne, dove lo scorso gennaio, è stato presentato dalla famiglia Campana e da Caccavari che bissano l’evento questo sabato pomeriggio.

“A Mesagne il progetto è stato presentato a gennaio, e il battesimo è avvenuto a luglio 2018 con la costituzione della società, nei nostri terreni agricoli, vicinissimo a Mesagne, grazie ai soci fondatori che ci hanno creduto per primi e che devo ringraziare: Emanuele, Antonio, Angelo, Dario, Anna Campana e Cosimo. La raccolta di nuovi soci continua e ogni giorno cresce l’entusiasmo di poter veder realizzato e camminare sulle proprie gambe, entro il 2019, il primo Mulinum in Puglia, un casolare in bio edilizia dove il grano diventa farina e la farina un prodotto da forno, rigorosamente con grano antico biologico coltivato in Puglia!” racconta Rita Rossetti di Masseria Baroni Nuovi.

L’appuntamento per conoscere meglio l’azienda e il progetto è per sabato, 17 novembre 2018, alle ore 16 a Masseria Baroni Nuovi per degustare l’olio e il pane di Mulinum!