Margherita di Savoia, l’incanto rosa delle saline nel reportage fotografico di Zagaria. Domenico Zagaria, attraverso le sue immagini, è capace di farci volare, senza staccare i piedi da terra, su uno dei panorami più intriganti della regione.

Le saline di Margherita di Savoia, fondamento dell’economia del paese che con esse vive in simbiosi, si estendono su una fascia lunga circa 20 chilometri, e 5 chilometri verso l’interno.

Oltre a essere il pilastro della vita economica della città della sesta provincia pugliese, la Bat, le saline sono anche una peculiare attrazione per fotografi naturalisti e turisti amanti di birdwatching. Le visite guidate nei loro 4 mila e 500 ettari, infatti, promettono grandi soddisfazioni in tal senso.

La Riserva Naturale, istituita nel 1977 nelle Saline più grandi d’Europa, permette l’osservazione della fauna selvatica tipica delle zone umide, importantissimo scalo internazionale per uccelli migratori che, a seconda dei periodi, sono presenti con numerose specie, in particolare quelle acquatiche come fenicotteri, anatre, aironi, limicoli. Conta tra i 20.000 ed i 50.000 esemplari di specie, tra pesci ed uccelli.

Per le visite è bene prenotarsi: on line si trovano facilmente degli indirizzi. Bello e di facile consultazione il portale del Centro Visite Antisale dove è possibile accedere direttamente all’area booking per scegliere la propria esperienza.

Se volete addentrarvi nella storia delle saline, della città, e per le vie del suo centro vi rimando a un articolo di Vieni a viaggiare in Puglia su Margherita di Savoia che potrete consultare a questo link.

Ora senza altri indugi vi lascio a volo fotografico di Domenico Zagaria che, con la forza delle immagini, sa raccontare la suggestione del territorio che vive e che ama.