Benessere, oltre il coronavirus. “Spostiamo l’attenzione”: l’approfondimento a cura della naturopata Daniela Leone

Benessere, “SIAMO QUELLO CHE VIVI-AMO” la rubrica di Vieni a viaggiare in Puglia a cura della naturopata Daniela Leone 

Sulle pagine dei quotidiani, in televisione, sui social in questi giorni, non si sente parlare d’altro; un virus che ha attaccato come una raffica di proiettili impazziti la popolazione della nostra Nazione. Non ho nessuna intenzione di parlarne, lo fanno già tanto i canali autorizzati, vorrei invece aiutarvi a spostare altrove la vostra attenzione, riflettere insieme su cosa fare per non farsi attaccare da quello che invece, io chiamo, il terremoto emozionale. Cerchiamo insieme di trovare la soluzione attraverso le tante alternative. Vorrei concedermi prima di tutto una premessa, un suggerimento che come naturopata sento fortemente fare. Per non farsi colpire, bisogna difendersi, credo sia una considerazione abbastanza ovvia e, per difenderci abbiamo diverse possibilità. 10 semplici suggerimenti che ci aiuteranno a spostare l’attenzione dalla massiva sventagliata di energia negativa che si respira in queste ore: 

  1. Aumentare le nostre difese attraverso rimedi che la natura ci offre generosa e che si possono recuperare sotto varie forme in erboristeria o in farmacia o ancora nei nostri forniti supermercati, come tisane già composte che vi terranno compagnia nei pomeriggi un po’ noiosi. Parlo di Echinacea e Rosa Canina per esempio, ricche di vitamina C, antiossidanti, regolatori e stimolanti della risposta immunitaria. 
  2.  Quando facciamo la spesa, iniziamo a prediligere alimenti a PRAL – (negativo) non infiammanti e rivolti coloro che volessero iniziare un percorso salutare ed alcalinizzante. Sono in rete i video del Prof. Franco Berrino o del Prof. Stefano Fais che sicuramente più di me, sono titolati a spiegarvi l’importanza di una corretta dieta, non intesa come restrizione alimentare ma, educazione al mangiare in modo corretto dal punto di vista salutistico. Questi giorni casalinghi non devono certamente regalarvi chili e abitudini scorrette
  3.  Inseriamo nel cestino del supermercato, frutti come lamponi, mirtilli, ribes rosso e nero, fragole e more, ricchi di Quercetina, un antiossidante ubiquitario presente anche nell’uva, in un bel bicchiere di vino rosso e in ortaggi che questa stagione ci offre, pomodori, asparagi, cavoli.
  4. Il nostro umore in questi giorni condizionati da un riposo forzato è un pochino inpasse? Sappiate che non sono gli agenti esterni a condizionarlo. Ci troviamo sicuramente ad essere carenti di quelle sostanze essenziali che non forniscono al nostro organismo il corretto supporto di sostanze nutritizie affinchè i neurotrasmettitori della “felicità” si attivino favorevolmente condizionando positivamente lo stato d’animo. Conoscere con quali alimenti possiamo integrare il buonumore ci farà sicuramente piacere oltre che sorprenderci: semi oleosi, mandorle, noci, nocciole, semi di zucca, di girasole, cioccolato fondente almeno al 60% , frutta fresca, thè e cibi integrali, facciamoli diventare i compagni dei nostri spuntini di metà mattina e del pomeriggio.
  5. Respiriamo, impariamo a respirare, approfittiamo di questo fermo immagine e seguiamo tutorial di yoga magari per imparare e ripetere appena svegli piccole sequenze, o semplicemente facciamo attività fisica nel posto insolito del nostro salotto.
  6. Ascoltiamo musica piacevole che induce la produzione di dopamine ed endorfine neurotrasmettitori del buonumore
  7. Accendiamo diffusori di profumo con le fragranze che più ci piacciono per la produzione di serotonina il neurotrasmettitore che regola le nostre emozioni  
  8. Ritroviamo la voglia di leggere un buon libro, condividerne la storia con un figlio o con il compagno che condivide con noi lo spazio a volte troppo stretto delle nostre abitazioni, approfittiamo per fare dei lavoretti insieme, anche cucinare, preparare insieme una pietanza e condividerne la realizzazione
  9. Preferire la video chiamata al semplice messaggino di wup, ci obbligherà a truccarci e vestirci, essere sempre in ordine a tutte le ore come se si stesse facendo la vita di sempre. Forte sarà la tentazione di rimanere in pigiama e gironzolare da un divano ad una poltrona piuttosto arruffati e sfatti. Dobbiamo continuare nonostante tutto ad amarci e prenderci cura del nostro aspetto.
  10. Quale occasione migliore ci regalano infine questi giorni per mettere ordine nei nostri cassetti?…. e non parlo solo di quelli dell’armadio, abbiamo i cassetti della nostra anima, da troppo tempo un po’ in disordine, fermarci a riflettere ci farà sicuramente bene.