Ti piace viaggiare facile? A Vieni a viaggiare in Puglia no!

da | Giu 20, 2018 | In Evidenza, Viaggi | 0 commenti

Era da tempo che volevo testare un intero viaggio con i mezzi pubblici e il momento giusto è questo così lo posso raccontare sul mio nuovo blog.

Bene, ho fatto la prima esperienza e non è stato facile ma è stato molto gratificante… un po’ come vincere ai video-giochi ma essendo davvero il protagonista.

Ero a Maglie al Mercatino del Gusto 2018 e dovevo rientrare a Brindisi (il racconto è utile perché Brindisi ha il primo aeroporto della Puglia dal sud ed è uno scalo importate per i turisti), mi reco alla stazione vicinissima al Centro e mi accorgo che ci sono diversi treni e autolinee da Maglie. La tratta è (a ritroso verso il capoluogo) Gagliano Leuca, Alessano – Corsano, Tiggiano, Tricase, Miggiano-Montesano-Specchia, Andrano-Castiglione, Spongano, Poggiardo, Sanarica, Muro Leccese, (eccoci) Maglie, Melpignano, Corigliano d’Otranto, Zollino. Ci sono treni quasi ogni ora dal lunedì al sabato, il biglietto si fa al bar. Idem per la tratta ovest che passa per Gallipoli: gli orari dal lunedì al sabato si posso scaricare sul sito di Ferrovie sud-est. I treni sono come quelli in foto, non i moderni alta-velocità, ma io che un giorno vorrei fare un viaggio documentario in carretto con gli asini come in Basilicata coast-to-coast ho particolarmente gradito il gusto retrò di questi mezzi a rotaie. Però, la domenica fate attenzione perché sono sostituiti dagli autobus e ce ne sono solo due in andata e due al ritorno, la fermata non è al piazzale della stazione ma all’angolo della prima traversa a destra (quella a senso unico, lo specifico perché in molti erano stati dirottati alla fine del vialone della stazione ma li passa un’altra linea di bus), uno alle 10 e 20 e l’altro alle 17 e 15. Al contrario (da Maglie a Lecce) alle 9 e 20 e alle 19 e 40.

E’ stata un po’ un’avventura, ma ho conosciuto dei compagni all’altezza con cui ho avuto modo di scoprire che ci sono dei viaggi su autobus e treni da veri intenditori.

Come Pedalando in Terra d’Otranto, in collaborazione con FIAB Lecce Cicloamici, con la formula Treno storico + bici, con il Salento Express dotato di bagagliaio appositamente attrezzato per il trasporto delle biciclette.
Esperienze del giro dell’Asso da Parabita a Nardò e del percorso da Presicce a Pescoluse, o da Lecce per la pedalata lungo una delle più belle coste salentine, dalla Palude del Capitano fino a Gallipoli.
Con previsto programma per i cicloturisti e uno per i viaggiatori senza bicicletta.

Per chi va in bici sono scelti percorsi con strade asfaltate o sterrate di ottima qualità.

O come quello della tratta San Severo – Rodi – Peschici delle Ferrovie del Gargano che attraversa uno dei più bei territori della Puglia, dai paesaggi mozzafiato dalla foresta al mare.