Brindisi è mare, pescatori in porto all’alba e al tramonto, chiese, monumenti storici, la via Appia e le Colonne Romane, è scorci unici e indimenticabili. Brindisi è già da tempo, ormai, set ideale per progetti filmici di diversa natura ed è capitato anche che non rappresentasse, in pellicola, se stessa.

Ora, però, viene riconosciuta e premiata dalla Fondazione Apulia Film Commission che la elegge capitale della decima edizione dell’Apulia Film Forum, in programma fino a sabato, e che vedrà la partecipazione di almeno 80 produttori da 20 nazionalità diverse.

L’obiettivo è favorire l’incontro e le partnership tra gli operatori del settore audiovisivo che arriveranno a Brindisi, affinché sviluppino buone sinergie per realizzare nuovi progetti in coproduzione da girare in tutto o in parte in Puglia.

A seguito dell’Avviso Pubblico, sono stati 60 i progetti pervenuti quest’anno, con un incremento delle iscrizioni rispetto alla precedente edizione pari al 20%: 22 italiani e 38 stranieri, provenienti da tutto il mondo. Di questi, la Commissione di valutazione dell’Apulia Film Commission, ha selezionati 20, di cui 6 italiani e 14 stranieri (provenienti da Albania, Argentina, Repubblica Dominicana, Francia, Germania, Giappone, Israele, Romania, Serbia, Spagna, Turchia, Ucraina, Ungheria, UK) aderenti ai criteri di eleggibilità (progetti filmici in fase di sviluppo, lungometraggi di finzione o documentari, con almeno il 30% del budget assicurato, da girarsi in tutto o in parte in Puglia), cui si aggiunge il progetto selezionato in partnership con il PFM-Product Finance Market di Londra.

Il programma prevede le presentazioni di Direzione Generale Cinema – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Turismo, Eurimages, Creative Europe Desk Media Italy e Apulia Film Commission dei rispettivi servizi offerti a favore dei meccanismi di coproduzione. Nel resto della prima giornata e nelle due successive si terranno, invece, gli incontri tra i produttori seguendo la formula dei one-to-one meetings.
Il primo talk-show, sabato 12 alle 19 al Teatro Verdi, è con l’attore e regista pugliese Sergio Rubini, cui seguirà la proiezione del film “L’uomo Nero” (Ita2009 – 116’), interpretato e diretto da Rubini. Il giorno dopo, domenica 13 alle 19 sempre al Teatro Verdi, sarà di scena l’attore Toni Servillo che parlerà del film “É stato il figlio” (Ita 2012 – 90’). di Daniele Ciprì del quale è il protagonista principale. Entrambi gli incontri, moderati dal giornalista Fabrizio Corallo, saranno introdotti della presidente di Apulia Film Commission Simonetta Dellomonaco.