di Carmen Vesco

Adriatic Cup 2019: il trofeo più ambito va fuori dalla nazione e dal continente, ma vincere è un’intera città, anzi la Puglia tutta.

Il video del momento più emozionante della premiazione: il pubblico che si alza in piedi sulla Scalinata Virgiliana a Brindisi per cantare insieme l’inno nazionale di fronte allo spettacolo del tramonto sul porto.

#EMOZIONIESTREME A #BRINDISIAdriatic Cup

Pubblicato da Vieni a viaggiare in Puglia su Domenica 25 agosto 2019

 

Ha vinto l’equipaggio 35 di Abu Dahbi, e al terzo posto una donna, una concorrente svedese, una delle prime signore a salire sul podio mondiale proprio a Brindisi: Bimba Sjöholm.

Il team di Abu Dabhi che sventola la bandiera alla fine della manche che ne decreta la vittoria

 

Si è chiuso così tra gli applausi un evento tra i più importanti della motonautica internazionale, l’Adriatic Cup edizione 2019. Un evento di grande portata e di enorme responsabilità dal punto di vista della sicurezza, filato liscio per 3 giorni grazie al grande raccordo tra istituzioni, organizzazione e Fim.

Primo giorno di gare dell' Adriatic Cup 2019Dalla segreteria organizzativa Eleonora Modugno e Vito Amodio

Pubblicato da Vieni a viaggiare in Puglia su Sabato 24 agosto 2019

Lo staff della segreteria organizzativa della settima edizione dell’Adriatic Cup

 

 

Si è protratta per tutta la giornata la sfilata per mare e per terra di sportivi e appassionati di motonautica a Brindisi. E, poi in serata, in serata si è chiusa tra gli applausi la settima edizione dell’Adriatic Cup 2019 che si è svolta sul Lungomare Regina Margherita dal 23 al 25 agosto. Hanno sfrecciato per due lunghissimi giorni di gare le potenti imbarcazioni nello “Stadio del Mare” nel porto interno di Brindisi, che ha ospitato più di 800 atleti stranieri provenienti da 25 le nazioni: Lituania, Norvegia, Portogallo, Emirati Arabi, Finlandia.

 

Adriatic Cup. Proseguono le manche di qualificazione dei campionati di F2, F4, Formula Junior Elite, nel porto interno di Brindisi dove è in corso di svolgimento l'Adriatic Cup. Questa mattina si è tenuta la prima manche della F4. La gara è stata dominata dal finlandese Tuukka Lehtonen, imbarcazione numero 77. Il pilota, che ieri ha guadagnato la pole position, oggi è stato messo in difficoltà soltanto da Ben Jelf, collega britannico e campione del mondo della categoria. Per la F2, invece, è stata delineata la griglia di partenza per le prime 15 posizioni. Sono previste due fasi delle prove cronometrate, a seguito della prima sono state eliminate cinque imbarcazioni; nel corso della seconda si sono nuovamente sfidate le prime dieci classificate. In pole position Rashed Al Qemzi di Abu Dhabi, imbarcazione numero 35. Buona la performance di una delle due donne in gara, la svedese Bimba Sjöholm.Adriatic Cup 2019

Pubblicato da Vieni a viaggiare in Puglia su Domenica 25 agosto 2019

 

A darsi battaglia a pelo d’acqua 60 team che hanno preso parte alle qualificazioni dei campionati di F2, F4, Formula Junior Elite. Ieri mattina la prima manche della F4 dominata dal finlandese Tuukka Lehtonen, imbarcazione numero 77, pilota che già si era guadagnato la pole position, ieri stato messo in difficoltà soltanto da Ben Jelf, collega britannico e campione del mondo della categoria.

 

Nel pomeriggio le gare di F2 che hanno dato spettacolo nel suggestivo specchio d’acqua del porto interno, così come sabato con il team Danese – Comparato che sfoggiava il loghi della città di Brindisi, Comune, Autorità portuale e Camera di Commercio. Una assoluta novità di quest’anno, con alla guida dell’imbarcazione numero 8, Brent Dillard, pilota 33 enne nato in Florida, che dopo aver corso nel campionato americano di F1, da due anni partecipa all’F2 World Championship. Da un anno, infine, corre con il team Comparato di F2, padre e figlio. Dillard era a bordo di un modello Moore di costruzione francese, di colore grigio.

Il team Danese – Comparato che ha rappresentato la città di Brindisi con il numero 8 guidato dal campione Dillard

Le grandi competizioni motonautiche sono state organizzate dal Circolo Nautico Porta d’Oriente in collaborazione con FIM, UIM, Comune di Brindisi, Camera di Commercio di Brindisi, Assonautica Italiana, Autorità di Sistema del Mare Adriatico Meridionale, Capitaneria di Porto e Regione Puglia.

Ampio spazio anche ai giovani atleti della Junior Inseguimento e della Junior Elite, alle competizioni Free Practice WC F2 Group A and Group B, Free Practice F4.

Infatti, a partire da quest’anno, i ragazzi di età compresa fra i 12 e i 18 anni, hanno potuto provare il brivido di salire a bordo di un’imbarcazione di Formula Junior. I partecipanti dovevano essere necessariamente dotati di licenza FIM e  non dovevano aver preso parte al Campionato Italiano di Formula Junior. La prova non era comunque valida per il Campionato Italiano Inseguimento.

di seguito le foto dei giovani atleti della Junior Inseguimento e della Junior Elite, alle competizioni Free Practice WC F2 Group A and Group B, Free Practice F4. tutte le altre foto sul pagina IG di Adriatic Cup 

Enorme successo anche per l’evento “collaterale” alla Adriatic Cup, in realtà tra i più attesi dell’anno, il concerto dedicato a Battisti, del grande Maestro Mogol e di Gianmarco Carroccia, che sabato ha infiammato piazza Santa Teresa.

Dall' Adriatic Cup 2019 il salottino di Vieni a viaggiare in Puglia con il presidente del Circolo Porta d'Oriente, @GiuGiuseppe Danese, il grande Maestro Mogol che domani delizierà #Brindisi con la tappa pugliese del tour #Emozioni, con il bravissimo artista Gianmarco Carroccia che rievocherà i più grandi successi di #Battisti e Nevio D'Arpa, presidente della BTM Puglia, che da quest'anno sostiene l' Adriatic Cup

Pubblicato da Vieni a viaggiare in Puglia su Venerdì 23 agosto 2019

Cala così il sipario sulla calda estate sportiva brindisina. Ma prosegue la Bella Stagione con altri eventi in cartellone.